Roma,
1 dicembre 2020
Con 21 sfide risolte su 24, la nazionale italiana degli hacker etici conquista anche HackFest2020, l’amichevole europea sulla sicurezza informatica che per quest’anno ha sostituito la Cybersecurity Challenge europea, rimandata per ragioni sanitarie. Pur non essendo stata stilata una vera e propria classifica - data la natura amichevole dell’incontro - il TeamItaly (16-23 anni) si è complessivamente dimostrato tra le più avanzate realtà europee del settore, distinguendosi per aver scelto una strategia di gioco corale, nonostante l’evento fosse inizialmente concepito per permettere agli atleti di giocare anche individualmente. Questo risultato è stato frutto del lavoro del team che, a differenza dei suoi antagonisti europei, beneficia di un percorso unico sia dal punto di vista tecnico che sociale, volto a ispirare i giovani hacker al gioco di squadra e alla condivisione di valori “anche al di là del mero aspetto informatico”, ha commentato il direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity, Paolo Prinetto.

 

Articolo completo in allegato.

Share This

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

S5 Box

Cini Single Sign ON

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy